acqua, farina, pasta madre

e lavorare insieme, che ci conosciamo da vent’anni, ma così vicine forse mai. e ci dividiamo i compiti, tu impasti, io friggo, tu arrotoli, io lesso, tu sei a dieta, io mangio. e quella mano che mi manca diventa doppia con le mani dell’amica, che prepara con me il laboratorio acqua e farina, mi viene a prendere e mi riporta a casina. con la cura di una sorella. e con far di bimbe. mi piace contagiare al buono e vedere le ragazze che ritornano e ci provano e se una l’han buttata, un’altra son pronte ad adottarla e se non sarà pane, sarà pizza, grissino, crackers. oggi per noi son stati panzerotti, taralli, laugenbrod e bretzel e credo che no, non ci sia nulla di più rilassante oggi, di un pomeriggio in cucina, chiacchiere e tentativi, sgranocchi e un sottofondo di gratitudine che resta anche quando sei andata via. e mi viene da pensare che a diventar grandi ci si guadagna sempre, ma c’è sempre tempo e a rimaner bambine si ride di più IMG_5983 taralli con pasta madre. Ingredienti: 300 g farina 0 100 g lievito madre solido appena rinfrescato 60 ml olio extravergine di oliva 100ml vino bianco secco 8 g sale integrale di cervia Procedimento: Sciogliere la pasta madre con il vino e l’olio, aggiungere la farina e infine il sale. impastare energicamente fino ad ottenere un bell’impasto sodo ed elastico. Far riposare a campana 2 ore. Poi prendere la palla, sgonfiarla un poco e prelevare piccoli pezzetti che andranno arrotolati a serpentini e poi chiusi a tarallo. in questa fase si possono aggiungere le spezie. peperoncino, semi di finocchio, cipolla secca. Una volta pronti, metterli in acqua bollente,tirarli fuori con un mestolo forato quando vengono a galla e disporli su un canovaccio per asciugarli.Preriscaldare il forno a 200° e farli cuocere su una teglia ricoperta di carta forno per circa mezz’ora,anche 40′ dipende dal forno e dalla grandezza del tarallo.   ps li ho fatti anche con semola di grano duro cappelli, perfetti

IMG_5981
non chiamarmi sofficino

Panzerotti con pasta madre 300 g di impasto per pizza fior di latte passata di pomodoro prosciutto cotto strutto per friggere tagliuzzare il fiordilatte e metterlo a scolare, tagliuzzare il prosciutto cotto, condire la passata con sale e origano (il mio era un avanzo di sugo all’abbiata del pranzo)unire gli ingredienti in una sola ciotola e mescolare formare piccole palline per bocconcini da aperitivo o palline più grande per una merenda sostanziosa, appiattirle a cerchio, riempirle con il composto e chiudere a mezzaluna, schiacciare con i rebbi di una forchetta e friggere nello strutto caldo. servire caldi o tiepidi   IMG_5993 e questa è la figlia della mia madrina. che spettacolo! pps: tolto il gesso. messo il tutore, per tre settimane

Commenti (4)

Rispondi