nel duemilaotto ho creato questo spazio. perché mi serviva qualcosa per non sentire le mancanze. sono passati 8 anni e oggi, 8 marzo, posso dire che questo diario mi ha dato più di quello che io ho dato a lui, che sono incostante, farfallona e devo sempre toccare con mani e piedi la vita che passa.
le parole, i commenti, le persone. le persone che ho conosciuto grazie a questo mio posto che di virtuale ha solo i luogo. tanto è tangibile tutto il resto.

donne. conosciute tramite la rete e che si sono ricostruite, reinventate, rimesse in gioco. me compresa. e per dimostrare che 8 è simbolo infinito, come siamo noi…

donne. tu. tu. tu.

marianna. produce confetture e figli e crostate in calabria (il pessimo video, oltre alla mia incapacità, è dovuto alle mani sporche di turdilli appena fritti e mangiati)

vania. toscana di maremma. alleva 280 pecore per produrre il latte che diventerà pecorino toscano dop

federica. mozza mozzarelle, sorride e  molto di più, dalle 5 della mattina alla fattoria biò a camigliatello silanoFederica

donatella. sibilla, tenutaria dell’antica ricetta varnelli e la mamma, donna elda

donatella varnelli e do

sabrina. gioca col fuoco, ne ha fatto un lavoro grande. e molto figo

IMG_1917

simona. ha aperto una finestra. sul lago

Simona

cinzia. ha aperto una scuola di cucina. vista lago. perché 6 figli e un marito, un cane e due gatti …sono una noia

casacortella

le azdore clandestine. ogni venerdì sul viale. pelano patate e tagliano gabanini

azdore clandestine

e poi ci sono io. che negli ultimi anni ho dovuto per forza arrampicarmi sugli specchi, senza sporcarli. e ancora sto scalando.

io

donne. noi. noi. noi. e buon compleanno al mio blog