io la conosco attraverso le parole di silvia trips, l’ho immaginata nella dedizione con cui ne parla e sì, mi ci riconosco, oltre il nome, io e silvia abbiamo le radici belle profonde nel nostro territorio. ci piace portare i rami a spasso, ma i piedi sono ben piantati insieme al cuore e alle intenzioni.

e quindi io vado a scoprire levanto, in un modo così originale, da esserne orgogliosa. in occasione della xx1 edizione della mangialonga, io e valentina, con roberto panizza, cucineremo insieme alla nonne del paese, le ricette della tradizione e domenica, durante la camminata che impegnerà mille partecipanti, assaggeremo, oltre al resto, anche quanto preparato.

mangialonga. già il nome è uno spettacolo. ma poi, per me, che metto sempre la corsa e la camminata in ogni dove del mio quotidiano, camminare per assaggiare e degustare è la perfezione. (sto sorridendo, mi vedete?)

sto preparando la sacca, ho messo scarpe da running, carica batterica, powerbank, la moleschina, una penna, il pigiama e lo spazzolino da denti. ci sarà il sole. porto un maglioncino, che non si sa mai. basta. che serve posto per  tutto il nuovo che mi porterò a casa.

ah, la nonna che mi insegnerà un ricetta tipica ligure si chiama Carla, ha 90 anni e io non vedo l’ora di incontrarla.

IMG_1999 IMG_2115

ps
tutto quello che ho fatto nei due mesi che non ho scritto qui, l’ho fatto per me. e vi assicuro che l’ho fatto bene. (sorriso grande)