il pain perdu delle 15e30

il pain perdu delle 15e30

pà non ha risposta alla chiamata, raramente immediata e in genere, soffro di attenzione negata. ma, la risposta olfattiva, quella funziona alla grande. immediata discesa all’odor di pizza, curiosa con indagine all’odore di biscotti in forno, partecipata se...
la colazione dei coglioni

la colazione dei coglioni

(19 marzo corrente anno- rileggere ogni volta che pensi di essere fuori dal tunnel e rientrare a prendere le ultime cose) se tu fossi una riga scritta a matita ti avrei cancellato con la gomma o forse no, avrei fatto passare una matita appuntita una, due, cento volte...
un buondì. con verifica

un buondì. con verifica

non me l’ha mai comprato il buondì, la mamma. anzi, ora che ci ripenso le prime merendine confezionate me le sono comprate da sposata. che il “dottore” le aveva detto : – a questa bimba, solo cose fatte in casa, ciambelle e pane e marmellata....
confesso

confesso

che ho molto peccato. in pensieri parole opere e cibo ho rincorso il panino di burghy quando era rossa e gialla l’insegna e andavo all’aquafan con la voglia di hamburger che mi partiva al mattino, fra la colazione e la sigaretta ho fumato, tanto e troppo e...
alla riga dei conti (muffin integrali del bosco)

alla riga dei conti (muffin integrali del bosco)

quelli di fine anno, quelli di inizio anno, quelli di nuovo compleanno, quelli che dare e avere danno spesso un risultato inesatto, danno. non tornano mai i conti. e io ho sempre profonda nostalgia per le cose che non tornano. e quello che manca non torna mai. i ladri...