primo marzo

primo marzo

primo marzo millenovecentoventicinque. sei nata nel giorno che segna il passaggio dal buio alla luce, mamma. e forse per questo ti piaceva tanto il giallo. che se vedo giallo sorrido e ti penso. come quelle icsmila volte in un giorno. dal chiedere consiglio al...
sapeva d’amore e del voler bene

sapeva d’amore e del voler bene

più che altro questo. che non c’erano tecnologie a distrarre e allontanare. sapeva sorridere con la bocca, gli occhi e il cuore. abbracciarti con le parole e con i gesti. sostenere. sapeva anche chiudere le porte, ma lasciava sempre uno spiraglio per far...
11settembre01

11settembre01

un fatto straordinario. lo sparso dai nonni. io a spasso con sorella. in un pomeriggio di settembre, quasi a zonzo in auto, io e lei. rarissima occasione di spesa insieme e ridiamo e facciamo programmi per la cresima che sarà a ottobre, che sarà il 7, che sarà la...
fragole con pane

fragole con pane

tagliavi le fragole, mettevi lo zucchero, il limone spremuto e le lasciavi sulla credenza con il piatto rovesciato sopra la ciotola. poi babbo te le metteva nel bicchiere e ci aggiungeva il vino rosso. e tu che hai sempre detto di essere astemia, le mangiavi a...

mama

– pronto? – tanti auguri a te… – mò el za e prém dè d’merz? – non fare la furba – reeenzo, ac dè el incù? – bè mò be mò, ai ciumpès propri   il primo marzo è sempre stato il tuo giorno mamma e ricordo neanche una...