il valore delle cose

cambia a seconda delle persone. per me una borsa firmata non ha il valore degli occhiali da vista che indossava mia madre.

questo per dire che il valore delle cose, per me, arriva da lontano. dal dove. dal chi. dal cuore.

se amate gli oggetti e le loro storie,

se vi emozionate davanti a un registratore a bobine, a una poltrona in scai, a un paio di persol d’annata e ai guanti da automobilista, (quelli con gli occhiolini sulle nocche),

se vi sentite fighe con i sandali in osso e rettile della mamma, se il massimo del godimento ve lo procurate infilandovi negli armadi di vecchie case e nonne

se pensate che tutto quello che era potrebbe essere stato il meglio

non potete perdere la nuova edizione della fiera vintage a forlì, oggi, sabato e domenica

una vintage a forlì
una vintage a forlì

a parte il bello da vedere, gli affari da trovare. e nonostante io sia assolutamente convinta che nulla in più mi serva, trovassi una gonna ricavata da cravatte a 10 € come quella presa anno scorso, o una borsa rossa come quella che trovammo con lydia e dani a spasso per salsomaggiore…

saranno belline?
saranno belline? se lo sono state, lo saranno per sempre

 

ieri sera si è tenuto il primo laboratorio di pasta madre al caffè nove100. (vintage inside)

il giradischi del nove100caffè
il giradischi del nove100caffè

dove provo a contagiare chi ha deciso di partecipare. un contagio di scelte, di entusiasmo. di azioni che muovono a leggere, a fare con le mani, a confrontarsi e a capire.

mi sono divertita a preparare le dispense e le madrine della serata, ma soprattutto mi sono stupita nel vedere l’impegno di pà a preparare con me le cose. a darmi istruzioni precise. come se volesse proprio che io facessi questo e lui con me. in un periodo in cui non ci sopportiamo è stato un balsamo.

come lo è stata la serata. 12 facce belle e sorridenti che ascoltavano le deliranti affermazioni di una moglie che abbandonava il discorso farine a metà, per l’urgenza di parlar di luna e sale e taglio di capelli in leone o in gemelli. (a proposito, ho clamorosamente cannato. i capelli van tagliati con la luna crescente in leone per infoltire e con la luna crescente in vergine per allungare)

e niente. e tutto. mi sono divertita, mi sono mossa. e chi conosce a fondo il mio periodo attuale sa cosa vuol dire. adesso devo solo continuare, pensando che si possa fare.

ps

la dispensa sulla pasta madre la metterò in formato pdf in una pagina del sito. chi vuole potrà scaricarla. la madrina della serata posso spedirla a richiesta.

lascio qualche foto e l’appuntamento al secondo laboratorio. il 17 ottobre.

le madrine
le madrine

1010875_464388293670480_2086426080_n 1240042_10201614922767683_1479646047_n 603889_464387820337194_1143289496_n

foto del nove100 e di erika maggi

Commenti (4)

Rispondi