Parentesi

mi piacciono le settimane in cui i giorni lavorativi sono una parentesi fra i giorni di festa e questo è il periodo più a incastro dell’anno. Ho festeggiato il 25 aprile con una passeggiata di resistenza “sotto il Senio della memoria” 18 km a piedi, da Cotignola ad Alfonsine, sulla riva del fiume Senio, con tappe fissate nei punti dove la battaglia si faceva più cruenta. Le foto non sono capolavori ma danno una bella idea della giornata. buona liberazione a tutti.

quartetto d’archi

concerto dei Dimondi al primo cippo della memoria

musica e poesia al secondo cippo

i faxtet, il partigiano, l’ascoltare

25 aprile, camminare, partigiani, percorsi

Comments (4)

  • chiedo perdono, ho sbagliato posto, ma le foto e le parole mi hanno incuriosito..che bello deve essere stata la passeggiata, e non mi sembra nemmeno corta?complimenti per tutto. romeo

  • chiedo scusa, ho sbagliato proprio sito, ma le foto e le parole mi hanno incuriosito. deve essere stata proprio una bella passeggiata e nemmeno corta! complimenti per lo spirito che anima l’aria che si respira qui. romeo

  • non preoccuparti Romeo, (che nome evocativo e bellissimo) capita di capitare per sbaglio in luoghi che incurioscono e piacciono. contenta di questo ti saluto e se ricapiterai sarai il benvenuto. Ah, Titona era il nome con il quale mi chiamava la mamma da bmbina, grande bevitrice di latte…coccolona e infine da ragazzina tettona. Tre significati che mi disegnano e che ho voluto mantenere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.