ci sono dentro

mappazza

dentro a quel meccanismo per cui se hai la pasta madre devi panificare e se il rinfresco prevede il raddoppio della pasta, io che non butto nulla mai, non posso certo disfarmi di questo esserino che ha già preso posti multipli in frigorifero.

ho ottenuto giovedì scorso la prima quantità di madre che mi permetteva di utilizzarne 350 gr per impastare e qualcosa da mettere da parte. praticamente altri 400. che al rinfresco successivo sono diventi 1000 gr. azz.

in ogni.

ho fatto pizza. che ne avevo una voglia! ho impastato giovedì sera con la ricetta di maryvaleriano per la focaccia, ho però seguito il procedimento di bonci per la lievitazione, la stesura e la cottura.

la massa ha trascorso 24 ore in frigorifero. 26 per la verità, che ero fuori a cena e son tornata a mezzanotte. apperò. scelta idiota mettersi a far pizza a quell’ora che poi la sforni alle due e cosa fai? non la assaggi?

assaggino

al primo passaggio in forno l’ho cotta meno di quanto necessario perchè sapevo che l’avrei dovuta usare domenica. per cui l’ho fatta freddare, imbustata nei sacchetti frigo ikea (belli grandi e comodi) e tirata fuori domenica sera. una focaccia rosmarino, una pizza rossa.

terminata nel fantastico forno pizza da gas. visto mai? il più bell’acquisto dopo il ka.

e sburadòr

io lo chiamo “e sburadòr” lo piazzo nel fuoco grande al minimo e attacco la spina della resistenza superiore. in un attimo si scalda e in un attimo ho preparato quadretti di pizza stile bonci. ma davvero. cazzo se ti è venuta buona (disse pà, chiedendo il bis)

esempio

condita con ciliege di bufala, olio piccante e bufala

ricetta? la metto per appunto personale, ce ne sono molteplici in rete e non ne occorre proprio un’altra.

350 gr di madre rinfrescata da 3 ore e lasciata a temperatura ambiente (quando l’ambiente è sui 23°)

120 gr di farina integrale (ma pà non lo sa)

200 gr di farina 00

480 gr di farina 0 macinata a pietra (io avevo una 0 naldoni da finire, quella ho usato)

20 gr di sale integrale di cervia

20 gr di olio evo di brisighella

550 gr di acqua del rubinetto tiepidina.

nella planetaria ho messo la madre e la metà dell’acqua, mandato a uno con la foglia e poi aggiunto farina integrale e 00. aggiunto il resto dell’acqua, il resto della farina 0 e sempre a uno con la foglia fatto andare per un paio di minuti. messo sale e olio. messo il gancio e fatta andare per 5 minuti. (bonci la lavora meno, ma io avevo anche ricetta diversa per cui mi sono arrangiata) messo bicchere con coperchio in frigorifero zona verdura e per 24 ore amen.

la sera dopo ho cosparso il tagliere di semola, ci ho rovesciato l’impasto, l’ho fatto tornare a temperatura e fatto pieghe come video di bonci.


provato a fare pizzetta tonda

ma alla prossima faccio questa di izn

ier sera due kg di impasto. la focaccia l’ho cotta troppo sotto. che non si posson friggere patatine, inveire contro lo sparso che tarda, preparare 4 teglie e un pan brioche d’emergenza senza far danni. la pizza l’ho stoccata in frigorifero.

ps: lo ripeto: faccio foto con siPhone, scrivo post a muzzo, non sono competitiva. sono io, mogliedaunavita e pronta a tutto

bonci, focaccia, fornetto pizza, pane e lievitati, pizza in teglia con pasta madre

Comments (16)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.